mercoledì 8 febbraio 2017

La La Land - Il film più deludente di sempre

City of stars
Are you shining just for me?
City of stars
There's so much that I can't see.

Who knows
I felt it from the first embrace
I shared with you
That now our dreams
they've finally come true. LA LA LAND

Innanzitutto, Justin Hurwitz ha fatto un fottutissimo ottimo lavoro.
Ascolto la sfilza di tracce di La La Land dalla mattina alla sera, facendo finta che siano la colonna sonora della MIA vita anziché della storia di Mia e Sebastian.

Per non parlare del fatto che le scene del film hanno invaso ogni mio possibile sfondo, dal telefono al PC.

Non credo che abbia bisogno di presentazioni, ma in breve: una storia d'amore tra un'aspirante attrice ed un ragazzo appassionato di jazz che sogna di aprire un club tutto suo. Trailer

La La Land è pieno di magia.
E' magia quando ti innamori dei protagonisti, che Emma Stone e Ryan Gosling fanno vivere alla perfezione.
E' magia quando li vedi volare, ma anche solo quando li vedi ballare e cantare.
La musica è magica.
La storia è fatta di magia.
Sembra una favola con un inevitabile, magico lieto fine.
Ma il "lieto fine" arriva quando si viene sbattuti in un nanosecondo contro la realtà.

sabato 4 febbraio 2017

L'ho appena battezzato "Cosimo"

Onestamente non sono nemmeno così sicura di doverlo scrivere questo post.
O meglio, non so quanta importanza darci. Ma proverò a fare del mio meglio.

Circa un anno or sono (e ahimè porco cribbio non riesco a trovare la data esatta) approdai alla blogosfera.

Fermi fermi. Liberiamoci di tutta questa formalità per cortesia e ripartiamo.

Ho aperto questo blog all'incirca un anno fa.
Nel mio primissimo post (cercando qualcosa di cazzutamente e falsamente simpatico da scrivere) dicevo di averlo aperto per caso e per l'appunto così è stato: a scuola c'era un corso di scrittura creativa sul blog (tenuto da CervelloBacato), perciò il presunto blog si doveva aprire per forza.
E poi, perchè no, ho pensato bene di non eliminarlo.
Non subito almeno.

"Sfogati, scrivi qualche cavolata, fanne un passatempo..." ed eccoci qui.

sabato 28 gennaio 2017

L'amore qui non passa

Ci sono amanti che si scambiano baci e amanti che, come canta Giuliano Sangiorgi, con i baci si scambiano silenzi.
Ma c'è anche chi con i baci condivide l'anima e chi per condividere l'anima non ha bisogno di niente.
Siamo circondati di amore, ma anche di non-amore e travolti dal loro turbinio spesso non cogliamo la differenza.
Amori e pseudo amori che durano anni e quelli che durano giorni.
E' amore allora?
Quando l'amore andiamo a cercarlo, e ci "accontentiamo"; quando serve solo per mostrarlo a chi ti sta intorno e non a ciò che hai dentro.
E' amore allora?
Quando dicono che a 12, 13, 16 anni non è mai vero amore, che a quell'età non si sa l'amore cosa sia.
Cos'è l'amore?
Sogniamo l'amore da quando riusciamo a coglierlo, in noi o negli altri, e cominciamo a desiderarlo sapendo che è un piacere, eppure talvolta anche sofferenza.
Lo desideriamo talmente tanto che spesso lo creiamo e lodiamo il Dio che noi stessi abbiamo creato credendo di poterlo scorgere un po' ovunque.
Chi crede che, nel bene e nel male, sia ovunque guardi.
E chi crede di non meritarlo. E chiude gli occhi persino quando se lo trova li davanti.
Chi dell'amore se ne frega.
Chi ne è dipendente.
Chi vorrebbe averci a che fare ogni tanto.
Chi lo vuole ma non lo vede arrivare.

Cos'è l'amore?


venerdì 20 gennaio 2017

Ciao, sono una sgualdrina

Hi, I'm a Slut
A Slam Poem, Savannah Brown


Ciao, sono una sgualdrina.
Cosa? Non puoi essere sorpreso
quando hai passato tutta la mia vita
decidendo che "donna" equivale a "sesso"

In prima liceo un uomo mi disse che avevo occhi adatti per un pompino.

Ciao, sono una sgualdrina.
Ma che significa? Sono sporca, meno pura, di certo scopo in giro.
Ma non è ciò per cui stavi implorando?

Ciao, sono una sgualdrina
e la scienza non è d'accordo,
ma suvvia, ignoriamo l'anatomia e scherziamo sul fatto che
la mia vagina è larga abbastanza per un'intera squadra di football,

oppure perfino per il tuo narcisismo,
Ma nessuna è abbastanza grande per quello.

giovedì 12 gennaio 2017

Una nube troppo grande per lui

Non c'è più.
Era un sorriso. Era la soddisfazione del recupero in fisica. Era l'infastidito alla mattina, quello con le cuffiette.

Ok..
Non lo so, non lo so se aveva le cuffiette o meno.
E nemmeno se alla mattina aveva la forza per fare l'infastidito.

Eppure..
Mi ricordo il suo sorriso.
Mascherava bene la nube nera che aveva piantata dentro di sé.
E me lo immagino, tormentato, divorato, masticato dalla cosa scura, polverosa e insistente...invadente che con lui sopravviveva.

Chi lo conosce?
Io no, l'ho solo intravisto, ogni tanto, qua e la.
Però qualcuno si, e molto bene,
Beh....bene.. ma non abbastanza.
Perché lui si è abbandonato, inerme, a quella nube nera che lo accompagnava.

sabato 31 dicembre 2016

Ci siamo quasi

Manca poco al grande botto.

Poi

3...

2...

1...


BUUUUUUMMMMMMMMMMM!!!!!!!!!!!!



Buon anno!
Buon anno anche a te!
E a te e a te!
Buon anno anche a te Bau! (Bau è il cane in questione)

Coppie che si baciano perché si fa così.

I single vanno ad abbracciare il gatto.

Gente che esulta e non sa nemmeno perché.

Si sente uno spumante che viene stappato.

venerdì 30 dicembre 2016

Niente di che, giusto un po' di sound

Mi ha fatto scoprire un nuovo album.
Passione fresca fresca di qualche ora.

Fabi+Silvestri+Gazzè



EREZIONE DEI TIMPANI



mercoledì 28 dicembre 2016

Agire, e non semplicemente reagire

Qualche giorno fa un amico mi ha riacceso un guizzo nella testa.
"Forse ti focalizzi troppo sul concetto di aspettare. Dov'è il tuo spirito di iniziativa? Come ci arrivi tu alla felicità?"

Il punto della situazione:

Io che ho abbondantemente passato l'età infantile, ma non posso ancora ritenermi una donna.

In terza liceo molti dei miei compagni hanno le idee cristalline sul loro futuro.
Chi se ne scapperà in Germania, chi a Londra, chi stufo di studiare matematica se ne andrà a studiare lingue.
Hanno qualcosa.
Hanno un'idea.

Mi sento travolta.

La realtà è che mi sento travolta ma mi lascio travolgere, inerme.

Mi sono resa conto del mio problema.

Vivo la vita in modo passivo.

Prendo in mano la situazione solo quando si tratta di eventi sociali che mi interessano.
Se non mi interessano so benissimo rintanarmi ai lati.

Vivo in funzione di quello che accade.
Le mie decisioni sono calibrate rispetto a ciò che succede.
Mai una volta che io dica "Lo farò, venga giù il cielo, dannazione."

No.
Io aspetto.